Ita Eng De Chinese

Sopra ogni tua fantasia

open menu open search

facebook twitter google plus pinterest youtube instagram

L’Amarena sbarca in Cina

L’Amarena sbarca in Cina

Chissà cosa direbbe oggi il maestro della ceramica Enrico Gatti, autore intorno ai primi del Novecento del mitico vaso Amarena Fabbri, con i decori bianchi e blu ispirati alla tradizione cinese, nel sapere che le sue creazioni arriveranno proprio in Cina? 

Ne sarebbe probabilmente fiero, dal momento che Fabbri si pone come obiettivo quello di raggiungere 300milioni di cinesi, contando sulla nuova classe media del Paese e sulla sua vocazione a sperimentare trend e novità di provenienza italiana. Specie in campo culinario. Così l’amarena, già amatissima in Cina dove sono numerose le gelaterie, le pasticcerie e i ristoranti, ad averla inserita nel proprio menu, grazie all’Amarena Fabbri entrerà nelle case dei cinesi, mixando gusto italiano alle ricette della tradizione cinese, come il famoso MoonCake che, reinterpretato all’amarena, promette di diventare una nuova gourmandise.

A conquistare i cinesi è stata anche la scelta del presidente della filiale  Fabbri 1905 Food Trading Corporation, Nicola Fabbri, che vive buona parte dell’anno in Cina, di affidarsi esclusivamente a manager e addetti locali. Un fatto così apprezzato da aver valso a Fabbri il soprannome di “azienda-uovo”, bianca fuori, gialla dentro, ovvero un’azienda occidentale con un cuore cinese. 

L’esordio di Amarena Fabbri nel retail cinese è stato poi salutato con un doppio festeggiamento: il 5 maggio al Padiglione Italia dell’Expo di Shanghai, eccezionalmente riaperto per l’occasione, si è tenuto un grande party per mille invitati offerto dal Consolato italiano in Cina. In onore del gotha della comunità italiana, sono stati preparati da Da Marco, lo chef del ristorante tricolore più famoso di Shanghai, un immenso Dolce Italia, quello ideato dai maestri pasticceri di Fabbri 1905 in occasione del 150° dell’Italia unita. Lo scorso 9 giugno è stato invece l’esclusivo Hotel Westin di Shangai, luogo simbolo della metropoli orientale, a ospitare il Gala Fabbri dove ai tavoli del ristornate Prego, tempio della cucina del Belpaese all’estero, già classificato tra i migliori 50 ristoranti cinesi, gli oltre 600 ospiti hanno potuto apprezzare un menu interamente a base di Amarena Fabbri.